Non c’è ragione oh prode Guerriero, che tu metta alla porta i tuoi fedelissimi. Loro hanno fatto tanto per te,  hanno superato prove di abilità, coraggio e fedeltà.  Per la tua nobile causa si sono impoveriti e adesso sono fuori dalla grande casa di Penelope.

E come disse  il grande saggio, le promesse degli umani sono come l’alitar dei venti,  non sono mai costanti e a volte cessano di spirare con l’avvento della bonaccia.

Oh voi prodi e fedeli guerrieri, siete stati nominati ad uscire dalla casa anche se non siete mai entrati a condividere con il Capo il lauto pasto. E così vi ritrovate ramenghi e mendicanti facendo attenzione agli sconfitti perché  loro non sono pecore ma belve fameliche.

E tu, Magnifico vecchio eroe, che volevi essere come il tuo predecessore per il quale Penelope non era il fine della sua vita ma soltanto una tappa della sua gloria, oggi ti ritrovi con la testa china e il volto rigato da una lacrima.

Non ti rimane altro da fare che andare via senza gloria, non  hai più un esercito che ti sostiene: “Chi non vede e non sente difficilmente può essere compreso.” Anche gli Dei nonostante il loro atavico egoismo dall’alto del monte Olimpo assistono inermi alla rivolta degli sciagurati. Com’è possibile che  nessuno abbia voglia di intervenire?

Ce n’è  uno che forse preso da compassione o da quant’altro con la benedizione del Sommo Zeus cambia il suo aspetto e si trasforma in misero contadino e così facendo si presenta al cospetto dei rivoltosi ma questi, ahime!, non lo riconoscono. Non basta la presenza di un “poveraccio” per placare la loro ira. I tempi sono cambiati e la vita è dura per gli umani, tu  Dio certamente hai sbagliato travestimento, loro hanno solamente valutato che “la pacca”data sulla spalla da un contadino è poca cosa di una “paccata” data da un potente.

Rattristato e arrabbiato Tu Dio ritorni all’Olimpo ove Zeus, Era, Atena, Poseidone, Dioniso, Ares, Hermes, Asclepio, Demetra ed Efesto  svogliatamente ti ascoltano mentre stanno banchettando.   

Dovrai essere tu a vendicarti, non hai bisogno di pensare tanto  la punizione è presto fatta: “Se sono stati cosi schifosi dovranno vivere nella loro schifezza e il loro futuro Capo non dovrà  essere in grado di distinguere i profumi …

Anche questa volta sia sempre fatta la volontà degli Dei…

Lascia un commento